Chi siamo

 

Candy: una storia di successo, dalla prima lavabiancheria agli elettrodomestici connessi tramite Wi-Fi.

 

Candy ha prodotto la prima lavatrice italiana nel 1945 e ha inventato, verso la fine degli anni '50, la lavabiancheria moderna a carica frontale, diventando in Italia sinonimo di lavaggio.

 

Oggi Candy è un marchio internazionale e offre una gamma completa di grandi elettrodomestici da accosto e incasso che integrano le più avanzate tecnologie, il design funzionale e made in Italy e le ottime prestazioni. Nei decenni la mission non è cambiata: rispondere alle esigenze dei consumatori con prodotti innovativi ma facili da utilizzare e alla portata di tutti.

 

LA STORIA

Candy Matic

1945/1955

Nel '45 le Officine Meccaniche Eden Fumagalli realizzano Modello 50, la prima lavabiancheria italiana: la macchina verrà presentata al pubblico alla Fiera di Milano del '46. Lo stesso anno, su ispirazione del ritornello di una canzone di Nat King Cole, l'azienda viene ribattezzata Candy.

Dopo aver brevettato la prima lavastoviglie, lancia Modello 45, la lavabiancheria da 3 kg con riscaldamento dell'acqua e pompa di scarico. Nel '54 l’azienda commercializza la Candy Matic con il claim "...tante grazie, è Candy".

Candy Bi-matic

1955/1965

Nel '55 Candy apre la prima filiale estera in Francia, alla quale segue, nel '58, la filiale in Germania. È del '57 il lancio della Bi-matic, la prima lavabiancheria semi-automatica con risciacquo e centrifuga: un anno dopo sarà la volta della Candy Automatic, la prima completamente automatica.

Tra il '59 e il '61 viene costruito lo stabilimento di Brugherio (MB). Le lavabiancheria all'avanguardia hanno la vasca ovale e la possibilità del mezzo carico, come la Superautomatic 5 presentata da Candy nel '63. 

 

Candy Stipomatic

1965/1975

La prima lavastoviglie Candy risale al '66: si chiama Stipomatic e vanta 3 scomparti separati con lavaggio differenziato. Nel '68 la Superautomatic 98 è la prima lavabiancheria dotata di 6 programmi con ammollo biologico. Nel '70 -'71 inizia la produzione delle prime cucine e dei primi frigoriferi, con l'acquisizione di Kelvinator.

I nuovi prodotti Candy portano la firma di grandi designer e si aggiudicano premi come il Compasso d'Oro, vinto nel '70 dal CANDYzionatore C23 disegnato da Joe Colombo.

 

Lavabiancheria Tempovariant

1975/1985

Sempre presenti, ma mai come in questo periodo, risparmio e impatto ambientale diventano temi importanti per Candy che nel '77 lancia la campagna No Waste con il claim “Candy ti aiuta a non sciupare. La luce, la roba, il detersivo". Per i frigoriferi adotta per prima la nuova tecnologia no frost che impedisce la formazione di brina e rende più robuste le sue nuove lavabiancheria dotandole di vasche e cestelli in acciaio inox.

Nell'81 commercializza T3, primo congelatore a 3 scomparti con 3 diverse temperature.

Combichef

1985/1995

Nell'85, in occasione del suo quarantesimo anniversario, Candy acquisisce i due grandi marchi italiani Zerowatt e Gasfire. In questi anni apre stabilimenti in tutto il mondo e continua ad acquisire importanti aziende come Rosiéres (leader nei prodotti per la cottura), Mayc-Otsein (lavabiancheria a carica dall'alto) e Iberna (frigoriferi): così nasce l'innovativo Combichef, primo forno sia a cottura tradizionale che a microonde.

In questo periodo hanno grande successo gli elettrodomestici salvaspazio come le lavatrici Slimmy e Holiday.

Lavastoviglie Candy Futura

1995/2005

Nel '95 Candy compie mezzo secolo e festeggia acquisendo Hoover European Appliances, leader europeo dei prodotti per la pulizia dei pavimenti. Nel nuovo millennio Candy cambia logo e continua a crescere: nel 2002 arriva a esportare in 111 Paesi.

Nello stesso anno nasce il claim "Candy sa come si fa", tuttora utilizzato.

Nel 2004 Candy conquista un primato sulle lavastoviglie: Candy Futura lava fino a 15 coperti. Sempre in questo periodo Candy sbarca in Cina aprendo l'ufficio di Shanghai.

Lavabiancheria GrandÓ Candy

2005/2010

Nel 2005 Candy festeggia 60 anni e acquisisce Vyatka, leader russo nelle lavabiancheria. Nel marzo 2006 lancia GrandÓ la lavabiancheria con l'oblò più grande del mercato; a giugno dello stesso anno acquisisce il marchio Jinling leader nel lavaggio in Cina e l'anno successivo entra nel Gruppo anche la turca SUSLER, specialista in prodotti per la cottura.

Nel 2009 vengono introdotti in gamma i piani cottura a induzione e viene lanciato il Duo: in dimensioni standard, Candy unisce lavastoviglie e forno multifunzione elettronico. Il 2010 segna la rivoluzione per le asciugabiancheria con EasyCase: la tanica che raccoglie l'acqua di condensa sulla controporta dell'oblò. 

Forno microonde Candy Ego

2011/2013

Nel 2011 Candy presenta GrandÓ Evo con tecnologia Mix Power System che lava anche a 20° come a 40°. In cucina invece arriva il forno Prodige con doppia cavità e doppia ventola per cuocere in contemporanea a temperature differenti.

Nel 2012 viene inaugurato un nuovo stabilimento di lavatrici in Cina. Nelle cariche dall’alto, Candy presenta Evo Plaisir con il Gentle Touch Opening. Rivoluzione in cucina: i frigoriferi Kriò Vital Evo conservano meglio il cibo grazie alla tecnologia No Frost Bio e al sistema Air control; i piani a induzione diventano FLEXI e hanno zone di cottura modulabili; i forni hanno la cavità più grande del mercato con 78 litri utili. 

Nel 2013 Candy aggiunge nelle sue lavastoviglie EvoSpace lo spazio per 8 maxi piatti grazie al sistema Maxi Plates. Nascono i microonde EGO, forte personalità, 5 varianti di colore e gusto retrò.

Candy Simpli-Fi

2014/2015

Nel 2014 la lavatrice GrandÓVita raggiunge il primato col lavaggio rapido più efficace del mercato grazie al Mix Power System+: bucato perfetto in soli 59'; nascono i forni e piani Élite con un design unico e raffinato; la lavastoviglie EvoSpace ospita 16 coperti ed è primato per capacità e flessibilità; le lavasciuga Alisè lavano 8 kg e ne asciugano 5 in soli 45 cm. I frigoriferi diventano Maxi, raggiungendo un'altezza di 2 metri.

Nel 2014 vede anche la luce simply-Fi, la prima gamma completa di elettrodomestici connessi tramite Wi-Fi. Nel 2015 Candy celebra i 70 anni dalla produzione della prima lavabiancheria tutta italiana e si prepara a festeggiarli con tante novità.

Ricerca e innovazione

Candy Group continua a migliorarsi e a trasferire tecnologia in sistemi facilmente utilizzabili, progettati per migliorare la qualità della vita. Il centro dell'innovazione, ricerca e sviluppo, è in Italia a Brugherio (MB).

Oggi, nell'era digitale, Candy apre la strada a un nuovo modo di vivere gli elettrodomestici, con cui interagire e dialogare in maniera diretta, semplice e intuitiva. La ricerca e sviluppo del Gruppo ha infatti realizzato Candy simply-Fi, la prima gamma completa di elettrodomestici connessi tramite Wi-Fi, che possono dialogare da remoto con gli utenti, rendendo la loro vita più facile. 

Qualità e ambiente

Candy Group utilizza materiali riciclabili per ogni componente sia nei prodotti che negli imballi e ha partecipato attivamente alla definizione del WEEE, Waste Electrical and Electronic Equipment Directive.

Grazie all'utilizzo di nuove tecnologie il Gruppo è riuscito a rispettare due priorità: la soddisfazione del cliente e la salvaguardia dell’ambiente. I processi produttivi sono stati concepiti con l'obiettivo di ridurre le emissioni sia nel rispetto delle normative vigenti nei vari Paesi, sia per ridurre il consumo energetico legato all'uso degli elettrodomestici. 
 

 

 

Il Gruppo, a totale capitale privato della famiglia Fumagalli, è tra i leader europei nel settore dei grandi elettrodomestici: lavatrici, lavastoviglie, lavasciuga, asciugatrici, frigoriferi, congelatori, cucine e forni, da incasso e accosto, al top dei valori ecologici e prestazionali.

Il suo principio cardine è la soddisfazione dei propri clienti: per ogni loro esigenza sono attivi oltre 2.000 centri di assistenza in Europa. Candy Group opera con i marchi internazionali Candy e Hoover e con i marchi nazionali Iberna, Jinling, Hoover-Otsein, Rosières, Süsler, Vyatka, Zerowatt, Gasfire e Baumatic.

 

Candy Hoover Group S.r.l.
Via Privata Eden Fumagalli - 20861 Brugherio, Monza e Brianza
Tel.: +39.039.2086.1 - Fax: +39.039.2086.237
P. Iva IT00786860965