Chiedi a Candy

Vorrei comprare un'asciugatrice, ma ho paura che rovini i capi e che incida troppo sulla bolletta. È vero?


Un’asciugabiancheria può migliorare la vita soprattutto nei periodi umidi e freddi, quando asciugare il bucato può diventare davvero frustrante. Ci sono però molti luoghi comuni e falsi miti da approfondire e sfatare per conoscere meglio questo elettrodomestico sempre più diffuso e apprezzato.

L'asciugatrice danneggia i vestiti e li stropiccia? Al contrario, si prende cura dei tuoi capi.

A differenza di quanto si possa pensare, l’asciugatrice non rovina i panni. I nuovi modelli con tecnologia a pompa di calore asciugano a temperature più basse rispetto ai sistemi tradizionali a condensazione e garantiscono una maggiore cura delle fibre preservando l’integrità dei tessuti. Sul mercato ci sono asciugatrici con programmi studiati per prendersi cura anche dei tessuti più delicati come la lana e che, nel caso della nuova linea GrandÓ Vita di Candy, hanno ottenuto l’importante certificazione di The Woolmark Company.

Inoltre, grazie a funzioni come Easy Iron o Stiro Facile, a volte si può evitare del tutto di stirare.

Grandi carichi e piccoli consumi: il dryer consuma molta elettricità?

Alcune asciugatrici permettono di caricare fino a 10 kg di biancheria in un unico ciclo, facendo risparmiare tempo ed energia. Ma se hai pochi panni, nessun problema: i modelli più innovativi sono dotati di sensori di umidità in grado di adattare tempi e consumi alla quantità di bucato e al grado di asciugatura desiderato.
Utilizzando un elettrodomestico in classe A a pieno carico, il ciclo di asciugatura ti costerà meno di 50 centesimi: con il costo di 1 caffè potrai fare 3 cicli di asciugatura! Esistono modelli che arrivano fino alla classe A++ e che quindi garantiscono un ulteriore risparmio energetico.

L'asciugabiancheria impiega molto tempo per asciugare il bucato?

Un ciclo normale dura circa un paio di ore ed è possibile asciugare fino a 10 kg di bucato. Esistono però programmi rapidi che, in 40 minuti, asciugano i capi e li rendono pronti all'uso, oppure programmi di asciugatura specifici per alcuni tipi di tessuto che richiedono tempi ridotti. Con i modelli più recenti, dotati di programmi a tempo, potrai scegliere il tempo di asciugatura indipendentemente.

Le vaschette di raccolta dell'acqua sono scomode da svuotare?

Alcuni modelli hanno vaschette di raccolta dell’acqua lunghe e poco pratiche, con il rischio che l’acqua trabocchi durante le operazioni di svuotamento.

I modelli Candy, possiedono il sistema brevettato EasyCase, ovvero un pratico contenitore posizionato nella controporta dell’oblò, estraibile grazie ad una maniglia ergonomica, che rende lo svuotamento facile e veloce. L’acqua di condensa generata durante l’asciugatura può essere riutilizzata per le attività domestiche, ad esempio per stirare o per irrigare le piante.

La compagna perfetta per la tua lavatrice

Considera di scegliere un’asciugatrice con un carico simile a quello della lavatrice affinché siano complementari. Con le nuove asciugatrici Candy puoi scegliere di affiancare i due prodotti, mantenendo una family-line perfetta, oppure impilarli in modo stabile e sicuro attraverso un apposito kit di congiunzione e occupare così meno spazio sfruttando l'altezza. Le asciugatrici comunque possono essere messe ovunque dato che non necessitano del tubo di scarico dell'acqua.