Chiedi a Candy
Torna al blog

Cucinare a vapore con il forno a microonde

Microonde vapore

Il forno a microonde è un elettrodomestico in grado di semplificare notevolmente la vita in cucina. Pratico e versatile, apprezzato per la sua capacità di scongelare e riscaldare in pochi istanti gli alimenti, il microonde può essere sfruttato anche per la preparazione rapida di gustose ricette.

Le molte potenzialità di questo forno sono spesso sconosciute, non tutti sanno – infatti - che è possibile impiegarlo anche per l’essicazione di erbe aromatiche e funghi, per tostare la frutta secca, per sterilizzare contenitori e biberon, oltre che per cuocere gli alimenti a vapore.

La cottura a vapore con il microonde presenta numerosi vantaggi per il benessere e per la linea, in quanto consente di preservare l’acqua presente negli alimenti, mantenendo inalterate le proprietà nutritive, le vitamine e i sali minerali contenuti nei cibi.

Le pietanze necessiteranno, inoltre, di un impiego minore di condimenti quali olio, burro e sughi perché questa modalità di preparazione non disidrata gli alimenti e li restituisce polposi e succulenti, consentendo così di gustare piatti saporiti e a ridotto apporto calorico.

Questi benefici sono garantiti anche dalla cottura a vapore realizzata con i metodi classici, tipo cestello o vaporiera elettrica, ma l’utilizzo del microonde consente di portare a termine la cottura in modo decisamente più rapido.

Vediamo nel dettaglio come cuocere correttamente al vapore verdure, riso, carne, pesce e molto altro utilizzando il forno a microonde.

Contenitori per cuocere a vapore con il microonde

Il primo passaggio per cuocere a vapore con il microonde in piena sicurezza è procurarsi un contenitore adatto. Nel caso in cui non sia già in dotazione con il forno, bisognerà perciò acquistare uno dei diversi modelli disponibili di vaporiere da microonde, specifici contenitori in plastica composti da una vaschetta sormontata da un cestello forato e un coperchio. Sarà poi sufficiente aggiungere due o tre bicchieri d’acqua nel fondo per predisporre la cottura degli alimenti.

Cottura a vapore con il microonde: modalità e ricette

La cottura a vapore con il microonde consente di preparare tantissime ricette salutari e gustose in modo estremamente veloce e senza sporcare. In particolare, questa modalità di preparazione può essere sfruttata al massimo con verdure e ortaggi di ogni tipo. Che si tratti di zucchine, broccoli, carote, asparagi, fagiolini, piselli o cavolini di Bruxelles, basterà impostare la potenza del microonde intorno a 500 Watt e attendere dai 2 fino a circa 8 minuti per poter gustare un piatto di verdure leggere e saporite.

Il riso è un altro alimento che si presta molto bene alla cottura al vapore in microonde, senza dover attendere che l’acqua arrivi a ebollizione e senza sporcare nessuna pentola. Il primo step per la cottura del riso al microonde è sciacquare preventivamente i chicchi, rimuovendo per bene l’amido sulla superfice, al fine di evitare che si attacchino nel corso della cottura; utile poi anche tenere il riso in ammollo per un po’ in modo che i chicchi inizino a reidratarsi. Si posiziona il riso nel contenitore per microonde (possibilmente dotato di coperchio), aggiungendo acqua e sale: a questo punto basterà settare la temperatura a 700 Watt e impostare i tempi di cottura tenendo conto che il rapporto tra riso e acqua è di 1:2 e che, per 100 grammi di riso, sono necessari circa 8 minuti, da aumentare proporzionalmente in base alle quantità.

Con un pizzico di fantasia è possibile servirsi del microonde per cuocere a vapore carne e pesce, portando in tavola pollo, manzo, maiale, branzino, rombo, merluzzo insaporiti in moltissimi modi diversi.

Per donare una nota aromatica o regalare un tocco di gusto in più ai cibi, inoltre, si consiglia di aggiungere un pizzico di spezie o delle erbette nell’acqua di cottura.

15/06/18
Categorie: