ask-to-candy
back-to-blog

Pitturare casa con le tecniche del fai da te

Pitturare casa con le tecniche del fai da te

Pitturare casa si rende necessario periodicamente sia per dare una rinfrescata estetica al proprio appartamento che per eliminare macchie e aloni di sporco. I ponti, e le festività in genere, sono un’ottima occasione per darsi da fare, scegliendo ovviamente le soluzioni fai da te più intelligenti e funzionali. Vediamo in quest’articolo come pitturare casa con colori e tecniche semplici ed efficaci.

Scelta del tipo di pittura

Tempere

La pittura a tempera è la più agevole da stendere e si diluisce con acqua. Si ottiene unendo i pigmenti di colore con sostanze leganti talvolta anche di origine naturale come il latte di fico. Si tratta di un tipo di pittura di lunghissima tradizione, già conosciuta presso gli antichi. Ma presenta qualche inconveniente: è piuttosto delicata e, col tempo, tende a polverizzarsi. Inoltre, va ricordato che andrà rimossa con la cartavetro prima di procedere a ritinteggiare i muri.

Acrilico

La pittura acrilica si presenta più densa e infatti risulta molto più coprente sulla parete, inoltre resiste più a lungo nel tempo rispetto alla tempera e assorbe meno lo smog e lo sporco. Si tratta di una soluzione colorante sintetica che garantisce estrema elasticità durante la stesura e asciuga in tempi più rapidi.

Idropittura

Le idropitture sono ottenute da resine particolari diluite con acqua. Le idropitture hanno ormai sostituito le tempere perché risultano più durature e resistenti nel tempo. Esistono due tipologie: le idropitture traspiranti e quelle lavabili più adatte al soggiorno. Viene venduta di colore bianco e successivamente si provvederà a modificarne il colore con l’aggiunta degli opportuni pigmenti.

Smalto

Esistono diversi tipi di smalto per pareti: opaco, lucido e satinato. Benché gli smalti a base solvente siano stati introdotti per primi nel mercato, oggi i più diffusi sono gli smalti ad acqua, più adatti ad ambienti quali bagni e cucine. Vengono venduti in diverse colorazioni e possono risultare una valida alternativa alle classiche piastrelle.

Tecniche e idee per pitturare casa

Dopo aver scelto la tipologia di pittura e il colore per le pareti, vediamo le idee per pitturare casa in modo semplice. Le tecniche che seguono sono particolarmente indicate per il fai da te e sono combinabili fra loro per ottenere risultati piacevoli e originali.

Pittura a rullo

La pittura a rullo è senza ombra di dubbio la tecnica più facile per rinfrescare i muri. Basta dotarsi dello strumento adatto – il rullo appunto – e di una pennellessa di medie dimensioni per gli angoli e per le rifiniture finali. L’effetto che si ottiene è quello di pareti leggermente ruvide, tuttavia se questo effetto non risultasse in linea con i propri gusti, si potrà sempre ricorrere alla sola pennellessa che garantisce, invece, un effetto liscio. In entrambi i casi le pareti risulteranno di colore uniforme.

Pittura a spruzzo

Per la pittura a spruzzo è necessario dotarsi di una particolare pistola e di un compressore che ne alimenti il getto. In questo caso, la pittura viene nebulizzata direttamente sulla parete in modo rapido ed efficace. Questa tecnica garantisce un risparmio in termini di tempo e fatica ed è possibile ammortizzare l’investimento per l’attrezzatura ricorrendo a soluzioni a noleggio.

Stucco veneziano o a effetto antico

Lo stucco veneziano altrimenti detto spatolato a effetto antico è una tecnica più complessa rispetto alle precedenti. In passato veniva realizzata con 6 strati di pittura, oggi ne bastano 3: due di fondo e una per ottenere l’effetto decorativo. A fronte di un maggior impegno richiesto nella realizzazione, questa tecnica garantisce però un risultato più durevole nel tempo e le pareti risulteranno più eleganti.

Effetto straccio e spugnato

Per realizzare l’effetto straccio oppure lo spugnato basta sostituire i classici rullo e pennello con uno straccio oppure con una spugna. La tecnica consiste infatti nell’applicare la pittura alle pareti con l’ausilio di questi strumenti. In più casi si sceglie di rifinire le pareti ricorrendo all’effetto spugnato solo al secondo strato, cioè dopo aver steso lo strato di fondo a pittura uniforme.

Fasi per pitturare casa

Per ottenere ottimi risultati come quelli di un imbianchino professionista è necessario attenersi ad alcuni passaggi. Vediamo le fasi da seguire per pitturare le pareti facendo sì che il risultato sia duraturo nel tempo.

• copri con il cellophane le porte e i mobili liberando i muri dagli ingombri;

• liscia le pareti con la cartavetro e ripuliscile dai residui con un panno bagnato;

• stucca le pareti nei punti dove è necessario;

• applica le eventuali decorazioni;

• stendi uniformemente il primo strato di pittura e lascia asciugare;

• stendi il secondo strato di pittura tramite una delle tecniche precedentemente elencate;

• lascia asciugare e goditi casa.

10/04/19
Categorie: