ask-to-candy
back-to-blog

Pulizie di casa senza stress, il piano settimanale

Pulizie

Le pulizie di casa sono da sempre una fonte di stress per tutti, soprattutto per le famiglie in cui entrambi i genitori lavorano e passano pochissimo tempo a casa durante la settimana. Ancor più difficoltoso è pensare di dedicare il tempo necessario alla pulizia della propria casa durante il week end, periodo, tra l’altro breve, in cui sarebbe piacevole impiegare le ore libere in altro modo.

Il desiderio di tutte le famiglie è quello di mantenere la casa ordinata e pulita, anche durante la settimana e nonostante gli impegni, lavorativi e non. Per affrontare il tema delle pulizie di casa senza stress e senza inutili sprechi di energia è necessaria una capillare ed approfondita organizzazione.

Impiegare mezz’ora al giorno alle faccende domestiche fa sì che non sia impiegato troppo tempo (né troppa fatica) e che tutto sia tenuto sotto controllo, evitando accumuli o rimandando le cose da fare.

Proponiamo una pianificazione settimanale delle pulizie, suddividendole per ambienti e cose da fare.

Pavimenti

Per mantenere il pavimento pulito è essenziale lavarlo e spazzarlo a cadenze stabilite. È utile spazzare sempre dopo aver mangiato, in modo da eliminare subito tracce di cibo ed eventuali briciole, sarà poi sufficiente passare l’aspirapolvere due volte alla settimana e lavare il pavimento una sola volta. Utilizzare l’aceto ed il bicarbonato aiuterà ad eliminare batteri e macchie sgradevoli.

Per far sì che i risultati della pulizia del pavimento siano massimizzati è essenziale creare delle buone abitudini per tutti i componenti della famiglia. Uno di questi è togliere le scarpe quando si entra a casa, in questo modo si eviterà di portare dentro casa tutto quello che potremmo aver calpestato fuori, non utilizzando le scarpe in casa la pulizia del pavimento si manterrà per un periodo più lungo e si farà meno fatica a conservarlo.

Bagno

Il bagno è uno degli ambienti della casa che ha maggior bisogno di una pulizia costante, specialmente se si hanno bambini. Non è mai piacevole dover affrontare una pulizia del bagno dopo molto tempo, perché il carico di lavoro può essere significativo. Anche in questo caso una buona pianificazione farà risparmiare molta fatica e manterrà l’ambiente pulito più a lungo.

Lavandino e sanitari vanno puliti ogni due giorni, utilizzate uno spray igienizzante ed antibatterico che, oltre a disinfettare le parti sensibili, combatterà la formazione del calcare e delle macchie, che caratterizzano i sanitari ed i rubinetti vecchi e mal curati. Cambiate gli asciugamani e gli accappatoi una volta a settimana.

Cucina

Anche la cucina è un ambiente che è fondamentale mantenere in ordine e pulito. Non solo per avere sempre la casa sistemata, specialmente in ambienti in cui la cucina è a vista ed integrata nel soggiorno ma anche e soprattutto, per avere nella propria casa, nell’ambiente in cui si cucina, alti livelli di igiene.

Lavaggio piatti: se non avete una lavastoviglie è fondamentale non lasciare le tazze della colazione o i piatti della cena, nel lavello. Non solo perché i piatti sporchi nel lavello producono batteri e cattivi odori ma anche perché, se si lavora tutto il giorno e si rientra a casa la sera con una lista ben definita di compiti da svolgere per mantenere in ordine la casa, trovare i piatti sporchi è demotivante e non rende accogliente il rientro a casa.

Inoltre, effettuate la pulizia del piano cottura e del piano di lavoro, subito dopo aver preparato i pasti, così da risparmiare tempo dopo e sfruttarlo per rilassarsi.

Una menzione specifica riguarda la tavola: prendere l’abitudine di apparecchiare per la colazione dopo cena, mentre per la tavola della cena, subito dopo aver fatto colazione. Sarà un risparmio di tempo ed ottimizzerà i tempi di preparazione dei due pasti che normalmente si consumano in casa.

Letti

Rifare i letti tutti i giorni è noioso ma tornare a casa la sera trovando i letti a posto darà una maggiore sensazione di ordine e dunque una maggiore soddisfazione. Con alcune piccole accortezze, sarà più semplice rifare i letti tutti i giorni; una tra queste potrebbe essere quella di utilizzare il copripiumino, molto più semplice da gestire e con il quale è possibile avere un letto in ordine con pochi e semplici gesti, che possono essere fatti appena svegli, anche i bambini possono mettere a posto il loro letto con il copripiumino, sgravando così voi genitori da un’ulteriore incombenza.

Bucato

L’ultimo punto della nostra pianificazione è il bucato. Ovviamente non per importanza né perché è meno impegnativo degli altri compiti. Basti pensare alla fatica che genera anche il solo pensiero di dover stirare i panni appena lavati.

Per la lavatrice è utile non accumulare i panni da lavare, allo stesso tempo non è bene fare lavatrici miste, che comprendano cioè sia indumenti che indossiamo giornalmente, sia gli asciugamani, le lenzuola, gli accappatoi e tutto ciò che si usa per la pulizia propria o della cucina.

Pianificate almeno una lavatrice a settimana per lenzuola, panni da cucina, asciugamani ed accappatoi, che hanno bisogno di un lavaggio più accurato, mentre un’altra lavatrice sarà dedicata agli indumenti indossati durante la settimana.

Fate attenzione al lavaggio degli indumenti che indossate più spesso ed alla loro finalità, oltre che ovviamente al materiale ed alla composizione. Gli indumenti che avete usato per allenamento o la palestra avranno bisogno di un trattamento antiodore differente rispetto agli indumenti che indossate a lavoro o nel tempo libero. Pianificate, a seconda della quantità di indumenti delle differenti tipologie illustrate, almeno una lavatrice a settimana, prediligete il ciclo notturno così che possiate sfruttare la mattina per stendere i panni e ritirarli al vostro rientro a sera, mettendo subito a posto il bucato che non ha bisogno di stiratura.

Eccoci dunque arrivati allo stiro, una delle faccende più odiate da chiunque se ne sia mai occupato. Pianificando accuratamente le lavatrici della settimana, anche stirare sarà più semplice, sia perché si avrà bisogno di minor tempo, sia perché, separando gli indumenti e differenziando i lavaggi, sarà più semplice la stiratura di tutti i capi, alleggerendo il peso dello stiro durante le attività domestiche della settimana.

Tra le buone norme per mantenere una casa sempre pulita ed in ordine non può mancare l’abitudine di arieggiare gli ambienti: un buon momento può essere appena svegli, la mattina prima di prepararsi per uscire, un orario in cui il traffico non è ancora ai livelli più alti. Bastano anche 10 minuti al giorno per far sì che in tutta la casa ci sia aria rinnovata.

Concludiamo dicendo che un’organizzazione delle attività domestiche faciliterà di molto la gestione della casa ed il suo mantenimento, insieme alle faccende, potete stabilire dei giorni specifici anche per la spesa, così da ottimizzare il tempo a vostra disposizione e sfruttare al meglio i giorni liberi.

18/12/17
Categorie: