Chiedi a Candy
Torna al blog

Risparmio energetico: cos’è e come migliorarlo

Risparmio energetico: cos’è e come migliorarlo

Con l’espressione risparmio energetico ci si riferisce a una serie di comportamenti virtuosi volti a ridurre il costo dell’energia elettrica e l’impatto ambientale delle nostre azioni quotidiane.

Non si tratta solo di consumare meno energia ma anche di impiegarla meglio sfruttando, per esempio, le ore del giorno nelle quali questa costa meno.

Di seguito troverai dei consigli e suggerimenti utili per l’utilizzo delle tecnologie verdi, ossia di risorse e strumenti in grado di generare energia pulita, e una serie di proposte su come e quanto utilizzare, per esempio, condizionatori e climatizzatori nei mesi caldi o il riscaldamento in quelli freddi.

In altre parole, per aiutare l’ambiente e incrementare il risparmio economico familiare basterebbe occuparsi del risparmio energetico della propria casa, adoperandosi fattivamente a un controllo regolare di termosifoni, climatizzatori, infissi ed elettrodomestici in generale. Senza dimenticare altre piccole accortezze: spegnere del tutto i dispositivi elettronici quando non utilizzati, non limitandosi allo stand-by; se tenute spente, infatti, le luci led dei vari elettrodomestici, tipicamente accese h24, possono contribuire alla riduzione delle spese in bolletta elettrica. Infine evitare di lasciare accese le luci se non servono, non sprecare l’acqua quando si fa la doccia o si lavano i denti, e altre azioni di questo tipo.

Riscaldamento

Nei mesi freddi, prestare attenzione al riscaldamento è una delle migliori abitudini da porre in essere. Di seguito trovi alcune semplici azioni per ottimizzare il sistema di riscaldamento in casa:

• svuota i termosifoni che sono stati spenti per mesi dall’aria che può essersi accumulata, ruotando l’apposita valvola;

• tieni i termosifoni liberi da panni, tende o mobili che impediscono il passaggio dell’aria calda e, di conseguenza, il riscaldamento dell’ambiente;

• mantieni una temperatura della stanza adeguata al clima esterno: perché stare a mezze maniche in casa in pieno inverno, quando abbassare il riscaldamento anche solo di pochi gradi può determinare un notevole risparmio?

• opta per le caldaie a condensazione perché, rispetto a quelle tradizionali, hanno un rendimento più elevato.

Isolamento termico

Molti non ci pensano, ma il buon isolamento termico di infissi e finestre è uno degli elementi più importanti per garantire un buon risparmio energetico, soprattutto in inverno. Infissi e finestre non isolate bene costituiscono, infatti, le principali vie d’uscita del calore. La tecnologia attuale permette l’installazione di doppi vetri anche su infissi datati, consentendo di ridurre di molto la dispersione di calore e, nei mesi caldi, di migliorare la circolazione dell’aria. Inoltre, quando il riscaldamento è acceso, cerca di aprire le finestre solo durante le ore più calde del giorno. Per migliorare ulteriormente l’isolamento termico, è utile abbassare le tapparelle e chiudere bene le serrande.

Elettricità ed elettrodomestici

Per l’illuminazione della casa prediligi le lampadine a risparmio energetico rispetto quelle a incandescenza, l’investimento iniziale è ammortizzato dalla maggiore durata nonché dal minore consumo di elettricità quando le utilizzi. Come già detto, ricordati anche di spegnere le luci quando lasci la stanza in cui ti trovi.

Per gli elettrodomestici il consiglio è quello di scegliere quelli in classe energetica più elevata, quindi con consumi più contenuti e a minor impatto ambientale. Ci sarà, anche in questo caso, un maggiore investimento iniziale che verrà però ammortizzato velocemente con le prestazioni a basso consumo dei nuovi elettrodomestici scelti. Per valutare bene i benefici leggi attentamente le etichette energetiche esposte sull’elettrodomestico in vendita che riportano anche indicazione dei consumi medi annui di energia e di acqua oltre che altre informazioni rilevanti per la scelta dell’elettrodomestico più efficiente.

Altro elemento determinante per aumentare il risparmio è utilizzare nel modo più attento gli elettrodomestici presenti in casa e prestare attenzione alla loro corretta manutenzione. Evita di fare lavatrici frequenti e a basso carico, stesso discorso per la lavastoviglie; in alternativa, prediligi modelli più recenti che adeguano durata del lavaggio e quantità di acqua a seconda del carico e del livello di sporco. Preferisci inoltre le ore notturne quando il costo dell’energia è più basso. Pulisci regolarmente gli elettrodomestici e i loro filtri per far sì che il loro funzionamento sia sempre di alto livello.

Come visto, con poche e semplici attenzioni è possibile davvero fare qualcosa di utile sia per l’ambiente che per il tuo budget familiare.

29/11/18
Categorie: