ask-to-candy
back-to-blog

Come stirare velocemente: i nostri consigli

Stirare

Buone notizie: è possibile stirare facilmente e senza perdere troppo tempo (sì, anche le camicie…). La stiratura è necessaria in quei casi in cui i vestiti tendono a stropicciarsi, ma – diciamoci la verità – quanto è più soffice e profumata la biancheria stirata? Ecco allora qualche trucco per ottenere il meglio dal tuo ferro da stiro senza troppa fatica e in poco tempo, grazie alla rimozione delle pieghe.

Stiratura più facile grazie alla lavatrice

Già dal lavaggio in lavatrice è possibile fare in modo che i vestiti abbiano pochissime pieghe, è sufficiente prestare attenzione in particolar modo all’ultima fase del ciclo. In primo luogo, è bene non fare un carico eccessivo, poiché ci sarebbe troppo poco spazio per permettere ai capi di girare agevolmente nel cestello. L’ammorbidente è poi un formidabile alleato: usalo ad ogni lavaggio per rendere le fibre più morbide e meno inclini alle pieghe. Infine, la centrifuga: è qui che il rischio di stropicciare i tessuti è più alto. Un ciclo troppo intensivo infatti tende a creare delle pieghe difficili poi da eliminare. Puoi però rimediare attivando una centrifuga più delicata o l’opzione Stiro Veloce della tua lavatrice, che regola i movimenti del cestello e non rovina i tuoi capi di abbigliamento.

L’asciugatrice, alleata della stiratura

Chi dispone di un’asciugabiancheria è sicuramente facilitato nella stiratura, a patto che abbia saputo scegliere la giusta asciugatrice, con i programmi adatti all’ammorbidimento delle fibre e alla riduzione delle pieghe. Anche in questo caso, la funzione Stiro Facile è di supporto, poiché include un’apposita funzione che non permette ai capi di stropicciarsi grazie al continuo movimento ondulatorio del cestello fino all’apertura dell’oblò: ciò permette infatti di prevenire la formazione delle pieghe.

Stendere con cura

Il momento in cui si devono stendere i panni è forse quello che richiede maggiore attenzione. Bisogna procedere con cura poiché è in questa fase che si può fare davvero in modo che la stiratura sia rapida. Il consiglio è quello di appendere le camicie alle grucce, così da evitare che il tessuto si sgualcisca; le lenzuola vanno ben tirate prima di essere stese; le mollette vanno poste nei punti meno visibili o in cui ci sono delle cuciture, come l’attaccatura delle maniche nelle magliette e il cavallo dei pantaloni.

Stirare più facilmente con l’uso del vapore

Siamo giunti alla fase clou, quella della stiratura. A questo punto i tuoi vestiti dovrebbero essere quasi privi di pieghe e quindi davvero facili da stirare, ma ci sono alcuni consigli da seguire per far sì che sia davvero un’operazione veloce. Posiziona l’asse da stiro in una stanza dove puoi fare contemporaneamente attività più piacevoli, come chiacchierare con qualcuno, guardare la tv o ascoltare della musica: stirare sembrerà meno noioso!
Prima di cominciare, devi sapere che tessuti come il cotone e il poliestere risultano più facili da stirare se umidi, per cui ritira questo tipo di capi prima che siano del tutto asciutti oppure usa un nebulizzatore o un panno umido per prepararli alla stiratura. Ricorda inoltre che non tutto può essere stirato, presta dunque sempre molta attenzione all’etichetta.
Imposta il ferro alla giusta temperatura in base ai tessuti che andrai a stirare e lascialo scaldare; nel frattempo puoi avvantaggiarti suddividendo i vestiti in base alla loro composizione (proprio perché la temperatura da utilizzare varia in base a questa) e piegando fazzoletti o biancheria, così da ridurre ulteriormente i tempi. Ora puoi cominciare a stirare: sarà ancora più semplice utilizzando questi ultimi suggerimenti. Ad esempio, utilizza l’acqua demineralizzata per evitare la formazione di calcare. Ricorda inoltre che stirare a vapore contribuisce all’eliminazione delle pieghe, oltre che a igienizzare i capi: l’importante è piegarli bene durante la stiratura. Et voilà!

28/02/17
Categorie: