Chiedi a Candy
Torna al blog

Smacchiare i vestiti: metodi naturali e tecnologie utili

Smacchiare i vestiti: metodi naturali e tecnologie utili

Con la bella stagione le gite fuori porta e le attività all’aperto diventano più frequenti. Capita dunque più spesso che ci si sporchi gli abiti con erba, terra, cibo o, più semplicemente, che si sudi di più. Se è vero dunque che non vediamo l’ora di dedicarci a ciò che più amiamo, è pur vero che, al momento di fare la lavatrice, quasi ci pentiamo della giornata trascorsa, tante sono le macchie sui vestiti da dover eliminare. Per fortuna, conosciamo i giusti trucchi per rendere questa operazione il più semplice possibile.

I rimedi per togliere le macchie più ostinate

Tra le macchie più ostinate e difficili da togliere c’è la resina. Se ti stai chiedendo come togliere la resina dai vestiti, ecco la soluzione: trementina! Diluita in una quantità di alcol 90° pari al triplo di questo solvente (1:3), aiuterà a rimuovere la resina dai capi colorati, mentre per i tessuti delicati come la lana è più indicata la sua essenza. Se il problema sono invece le macchie di fango sui vestiti – magari perché ci si è sporcati durante una giornata di giardinaggio o su un campo da rugby – sarà sufficiente lasciarle seccare, togliere la polvere che si andrà a creare e pretrattare la zona con un buon detersivo. Esistono efficaci rimedi anche per togliere le macchie d’erba dagli abiti, tra le più comuni e difficili da eliminare (e chi ha bambini lo sa bene!). Dal limone al bicarbonato, dal sapone di Marsiglia all’alcol, ci sono davvero tanti metodi per rimuovere le macchie d’erba da jeans, cotone e tessuti delicati. E, se pure si riesce a scampare alle macchie di erba, fango e resina, purtroppo, col caldo, è quasi impossibile rifuggire le macchie di sudore. Per toglierne ogni traccia e rimuovere persino gli antiestetici aloni gialli può essere utile spruzzare un po’ di limone sulla zona interessata oppure tamponarvi una soluzione in rapporto 1:3 di bicarbonato e acqua fredda: lascia agire rispettivamente per mezz’ora o un’ora e poi procedi col normale lavaggio in lavatrice.

La tecnologia, il nostro più grande alleato

Certo, i vecchi metodi sono sempre efficaci, ma perché limitarsi a questi quando la tecnologia può darci una mano? Se hai un elettrodomestico smart Candy e utilizzi l’App Candy simply-Fi, potrai avere suggerimenti sul programma di lavaggio e asciugatura più adatti alle tue esigenze in base al tessuto, al colore e al livello di sporco indicato: non servirà essere ferrati su ogni tipo di macchia per vedere i propri vestiti puliti a fondo e dai colori brillanti. Le nuove lavatrici, lavasciuga e asciugatrici Candy, poi, semplificano ulteriormente il tuo lavoro, permettendoti non solo di lavare al meglio i tuoi capi, ma anche di risparmiare energia.

Grazie alle nuove tecnologie, insomma, non esistono più motivi per non godersi la bella stagione e il tempo all’aria aperta in famiglia.

19/07/18
Categorie: