Chiedi a Candy
Torna al blog

Forno pirolitico, funzionamento e caratteristiche

Forno pirolitico, funzionamento e caratteristiche

Che cos’è un forno pirolitico o autopulente? Come funziona e che vantaggi può portare nella tua quotidianità?

Pulire il forno è sempre una grossa fatica. Ma, come ben saprai, si tratta di un’attività necessaria per mantenere l’elettrodomestico sempre efficiente e igienizzato. L’innovazione tecnologica ti è però fortunatamente venuta incontro, sollevandoti da questa noiosa incombenza. Come? Con l’invenzione del forno pirolitico. La pirolisi è un processo di decomposizione dei materiali organici tramite l’utilizzo del calore: il forno autopulente sfrutta proprio questo meccanismo per igienizzare e carbonizzare (in senso letterale, non figurato) i residui di cibo, sporco e grasso presenti lungo le pareti interne, le teglie e le griglie.

Ma quali sono le caratteristiche del forno pirolitico e come funziona questo elettrodomestico? E soprattutto, che vantaggi porta nella tua quotidianità? Scopriamolo insieme.

Che cos’è il forno pirolitico e come funziona?

Se non hai molto tempo a disposizione da dedicare alla pulizia del forno, il forno pirolitico è la soluzione giusta per te. Questo elettrodomestico, attraverso la funzione di pulizia, raggiunge in poco tempo un’elevata temperatura, circa 500°, che consente di eliminare tutte le incrostazioni e i residui di cibo che rimangono all’interno dopo le cotture. Una volta finito il programma di pulizia, il forno autopulente ti avvisa con un segnale acustico: apri l’elettrodomestico e passa semplicemente un panno umido per eliminare i residui carbonizzati. Alcuni modelli includono anche un contenitore sul fondo, che può essere estratto una volta concluso il programma di autopulizia, pulito e rimesso al suo posto.

Temi che i tuoi bambini possano aprire distrattamente il forno proprio mentre è in atto la pirolisi? Non temere: il sistema di pulizia pirolitico avviene in totale sicurezza, dato che la porta del forno viene mantenuta fredda, chiusa ermeticamente e bloccata in modo tale da non consentirne l'apertura.

Nel capire che cos’è il forno pirolitico sappi anche che, generalmente, questi elettrodomestici hanno più programmi per la pulizia, che variano da 1 a 3 ore, a seconda del livello di pulizia che vuoi ottenere. Ad esempio, il programma di 1 ora ti permette di eliminare gli odori sgradevoli che permangono anche dopo la cottura di alcuni alimenti, mentre quello da 3 ore è efficace anche contro lo sporco più incrostato e difficile da togliere.

Oltre al programma pirolitico i forni Candy possiedono anche un’altra speciale (e utile) funzione: la pulizia idrolitica. Con il programma di pulizia idrolitico potrai avere una pulizia quotidiana del forno anche a basse temperature. Ti basterà versare 300 ml di acqua distillata sul fondo dell’elettrodomestico e attivare la funzione Aquactiva a 90° per 30 minuti: a forno freddo strofina poi con un panno umido, il risultato sarà veramente impeccabile!

Forno autopulente, quali sono i vantaggi?

Il forno autopulente pirolitico presenta diversi vantaggi rispetto agli altri. I principali sono:

  • Maggiore facilità nella pulizia nonché risparmio di tempo.
  • Pulizia più profonda, grazie all’azione del calore.
  • Si tratta di un sistema di pulizia ecologico, perché non servono solventi o altri prodotti chimici dannosi per l’ambiente per pulire il forno.
  • Consumi energetici contenuti.
  • Autonomia e sicurezza, in quanto non serve che tu sia presente mentre è attivo il programma pirolitico di pulizia, che viene gestito in modo sicuro e automatico dal forno.
18/12/17
Categorie: